Anima

Nove delatori

Opere: 
Antropino

In una terra lontana, dietro le montagne Parole, lontani dalle terre di Vocalia e Consonantia, vivono i testi casuali. Vivono isolati nella cittadina di Lettere, sulle coste del Semantico, un immenso oceano linguistico.

Antropino

Señor Ministro de Salud: qué hacer
Ah! Desgraciadamente, hombres humanos,
hay, hermanos, muchismo que hacer.

Cesar Vallejo

Eu sou trezentos, sou trezentos-e-cincoenta
mas um dia afinal eu toparei comigo.

M. De Andrade

  • Nove delatori
  • Interpretando te stesso
  • Impaccio
  • Le mosche
  • Per noi
  • Barbecue
  • Giano o Il Programma
  • Grazie Pietro
  • Odisseide
  • Eleuteria
Rebellato
1975

Configurare uno spazionon occupa...

Configurare uno spazio
non occuparlo
uno spazio che uomini e cose,
passi e pesi di ogni tragitto,
possano attraversare senza sosta
in una successione da guardare
alla finestra
mentre arrivano e fuggono
come pietre rollanti senza tempo
da uno dei sette colli
di Istanbul, di Roma
i visi amati della cronaca nostra
parole che lanciarono il segno
dalla pagina
le pallide res gestæ
i chiodi, i grandi chiodi
le lamine di Vulci

in

titolo di prova parole in versi

In una terra lontana, dietro le montagne Parole, lontani dalle terre di Vocalia e Consonantia, vivono i testi casuali. Vivono isolati nella cittadina di Lettere, sulle coste del Semantico, un immenso oceano linguistico. Un piccolo ruscello chiamato Devoto Oli attraversa quei luoghi, rifornendoli di tutte le regolalie di cui hanno bisogno. È una terra paradismatica, un paese della cuccagna in cui golose porzioni di proposizioni arrostite volano in bocca a chi le desideri.

Condividi contenuti